Perché compriamo autoveicoli in fermo amministrativo?

La domanda, che sorge spontanea è: chi ha un veicolo, gravato da fermo amministrativo, vuole liberarsene, perché voi li volete comprare?

Perché Maurizio di www.fermoamministrativo.it , da sempre è nel commercio di ricambi usati auto.

ricambi-auto-fermo-amministrativo

Saper gestire il ritiro di un’auto in fermo amministrativo è un fattore importante per chi ha un soccorso stradale. Considerando, che sempre più spesso la gente scopre di avere un fermo amministrativo sull’auto proprio a seguito di incidente. Questo fa aumentare gli abbandoni di queste auto nei depositi dei soccorsi stradali, come il nostro. Da li in poi abbiamo imparato a gestirle e, addirittura, a comprarle.

Gestendo da anni veicoli per uso alienazione / derivazione ricambi, per noi un’auto in fermo amministrativo è, di norma, un veicolo buono, integro, che una volta ritirato e “cannibalizzato”, genera molte e ottime parti di ricambio. Un’auto, completamente smontata, si chiama “un completo auto”.

Per esempio, un “completo” di una BMW 320 del 2008, da modo al carrozziere, che deve riparare analoga auto, di avere a disposizione non una serie di semplici lamierati nudi, privi di accessori (come si possono comprare in concessionaria), ma le parti complete di tutti gli accessori, viti, fermi, paratie, parti elettriche, isolante e vernice di base. Perciò, molto più appetibili.

Per questo compriamo auto e furgoni in fermo amministrativo, se sono degli anni 2007 – 2017.
Valutiamo veicoli più vecchi del 2007, se sono: fuoristrada, 4x4, suv, camper, autocarri ribaltabili o con allestimenti speciali.

A differenza dei veicoli, che restano da noi a seguito di incidenti, che sono distrutti, un veicolo in fermo amministrativo- è un veicolo funzionante, che è stato normalmente curato ed usato prima di scoprire, che lo stesso risulta gravato da un fermo amministrativo. Per cui ha tutte le parti di meccanica e di carrozzeria in buono stato. Perciò, ogni sua parte è valorizzata dalla sua recente produzione e immatricolazione. Parti di ricambio, che mancano sul mercato dei ricambi usati. Per questo noi possiamo fornire una buona valutazione su di un veicolo, gravato da fermo amministrativo.

Tutti i veicoli, che ritiriamo, restano fermi fino alla conclusione delle pratiche di “perdita di possesso” e pratica P.R.A di fine circolazione. Poi vengono portati in officina per determinare, quali sono le parti recuperabili.
Alcuni vengono smontati immediatamente, recuperate le parti buone e il resto usato come riciclo di materiale ferroso. Altri veicoli vengono venduti completi, interi, ma solo ad operatori esteri sempre del settore ricambi usati.

 

Valutiamo gratis la tua autovettura compila questo modulo per il valore

Da ricordare, che questa procedura è l’unica, che vi fa restare tranquilli. L’unica, che vi da la sicurezza di una regolare cessione a una ditta preposta. I soccorsi stradali possono formalizzare la pratica di ritiro anche sull’art. 2756 del c.c. (diritto di ritenzione, accettato tra le parti).

Il tutto in linea con la normativa Aci/ P.R.A del 2009. ASA001454/09, dove si evidenziano gli Enti e ditte, che possono gestire veicoli in fermo amministrativo, se questi lo certificano come veicolo non funzionante o danneggiato. Meglio di un soccorso stradale, chi può esserci!

Avete un veicolo recente, di 6 – 8 anni di vita gravato da fermo amministrativo, volete venderlo?
State cercate di ottenere la migliore valutazione possibile, con una cessione a norma di Legge?
Contattateci! Noi vi offriamo entrambe le opportunità! Assolutamente migliore di ogni altro.