Ricevere una cartella esattoriale dall’Ufficio delle Entrate Riscossioni non è mai piacevole, e la si apre sicuramente con angoscia. Se poi vi leggiamo cifre con sette e più numeri un infarto è di sicuro alla portata di molti contribuenti morosi. In Italia oramai non si ha più paura neanche del carcere, ma molta più paura la si trasmette quando si obbliga qualcuno a mettere mano al portafoglio, e la nuova Agenzia delle Entrate Riscossioni ci riesce molto bene e con molta più decisione di quanto non poteva fare la precedente Equitalia.

Infarto e rischio di rimanerci secco per una cartella esattoriale ricevuta, è quanto è successo a un contribuente di Padova di 71 anni, quando questo signore in pensione ha aperto una delle 2 cartelle esattoriali speditagli dall’Ufficio delle Entrate, nel leggere le prime 2 cifre si è sentito male sulle scale di casa, cadendo pesantemente a terra. I vicini di casa hanno allertato la guardia medica e gli stessi hanno constatato che lo stesso era stato colpito da un “quasi” infarto.

Appena si è sentito meglio, la sua preoccupazione espressa verso chi lo curava, era come sarebbe riuscito a pagare quelle cartelle esattoriali di 33.000,00 e 50.000,00 Euro. Ovviamente difficile trovare un aiuto a chi deve pagare cifre del genere, l’aiuto inaspettato è arrivato da una assistente medico che ha voluto leggere queste cartelle esattoriali e ha constatato che le cifre da pagare non erano composte da 7 numeri, ma solo di 4 numeri. In sostanza vi erano 2 elevazioni di mora, una di 33,00 Euro e una di 50,00 Euro.

Informato subito il pensionato di questa sicuramente utile notizia, lo ha riportato in salute, e i medici si sono stupiti nel vedere che questa buona notizia ha avuto un effetto di guarigione immediata, nessuna medicina lo avrebbe guarito così rapidamente. Il solo sapere di dover pagare all’Ufficio delle Entrate Riscossioni solo un totale di 83,00 Euro lo ha riempito di saluto. Tutti hanno pensato che era la prima volta che vedevano una persona felice di dover sborsare 83,00 Euro.

Il pensionato si è ovviamente scusato per il disagio creato, adducendo che avendo aperto quelle cartelle senza occhiali, quando ha letto gli iniziali 2 cifre, le ha subito collegate alle cifre importanti di 33.000,00 e 50.000,00 Euro, non pensando che il nuovo riscossore avesse la costanza di inviargli 2 cartelle separate per cifre così irrisorie.

Però ciò che si è constatato è che una cartella esattoriale, può nuocere alla salute, meglio prevenire l’arrivo di queste, restando coerenti con ciò che dobbiamo pagare ai Comuni e allo Stato se ci arriva una cartella esattoriale, la colpa è nostra, e se ne subiamo dei danni e solo per nostra negligenza.

Noi di fermo amministrativo.it, restiamo comunque a vostra disposizione per valutarvi ottimamente la vostra auto gravata da fermo amministrativo, qualora non siate riusciti a fare fronte alle vostre cartelle esattoriali, contattateci per una valutazione.

Valutiamo gratis la tua autovettura compila questo modulo per il valore