Ho un’auto gravata da fermo amministrativo e voglio venderla dato che non riesco a pagare la relativa cartella esattoriale che ha fatto scaturire il fermo, perché la stessa è troppo onerosa e ho delle difficoltà economiche. Ho cercato in internet ditte che si occupano dell’acquisto di questi veicoli e una ditta con sede in Emilia Romagna, mi ha proposto un ritiro con l’esecuzione di una perdita di possesso con motivazione “ricambi usati”!  Ma è regolare questa dicitura in una pratica ACI / P.R.A.?

Nò! Non esiste nemmeno questo tipo di motivazione dello stampato di dichiarazione sostitutiva di atto Notorio (art. 47 DPR 445/2000) Aci / P.R.A. che serve per dare inizio alla richiesta di perdita di possesso.
Chi usa o cerca di propinare a voi questa motivazione per il ritiro della vostra auto in fermo amministrativo è in mala fede, o non sa neanche di cosa sta parlando. O meglio lo sa! Ma cerca di fornirvi una destinazione  tranquillizzante del post ritiro del veicolo, per non mettervi sulla difensiva.
Per sapere se ciò è vero basta chiamare un ACI,  chiedere al personale se esiste la motivazione “perdita di possesso per destinazione ricambi” per un veicolo, anche se fosse privo di fermo amministrativo, vedrete la sorpresa, si metteranno a ridere!

Chi propina questa “sparata” assolutamente inverosimile, lo fa per non mettere il nome della sua ditta o persona, nelle pratiche di ritiro del vostro veicolo, e quando lo stesso destinerà il vostro veicolo in situazioni tutt’altro che per l’uso ricambi, in caso di problemi, la sua rintracciabilità sarà vana, anzi voi sarete perseguiti per falsa dichiarazione su un atto pubblico di atto notorio. Perseguibile penalmente.

Le perdite di possesso sui veicoli in fermo amministrativo si possono ovviamente fare, e vanno fatte, specialmente se se ne perde appunto la disponibilità. Ma la motivazione di perdita di possesso deve essere indicata in modo reale nella modulistica P.R.A. Non che da una parte firmate un atto di vendita redatto tra le parti, con identificati nomi e cognomi, e dall’altra parte firmate un atto di perdita di possesso come se aveste dato il vostro veicolo a persona non reperibile, e senza dati certi come loro presenteranno al P,R.A. Non vi possono propinare la storia che firmate una perdita di possesso per uso ricambi,  che NON ESISTE ASSOLUTAMENTE QUESTA MOTIVAZIONE NELLE PERDITE DI POSSSESSO .

Sappiate che quando una ditta certificata vi ritira il vostro veicolo gravato da fermo, l’unica possibile motivazione “VERA” tra le possibili motivazioni che sono visibili sul modello Aci – P.R.A. la stessa deve usare quella dove vi è scritto “Altro (specificare)” ………….. In questo riquadro la ditta deve mettere il suo nome, e art. di Legge sul motivo del ritiro. Questo per diventarne realmente responsabile davanti a una indagine di Giustizia o di immediata reperibilità di chi da quella data ne è diventato il gestore.

Fate domande, chiedete come operano, nelle loro risposte troverete gli indizi di falsità di operato, riuscirete da subito a capire, se la ditta contattata è seria e responsabile. Chi vi risponde in modo approssimativo, e non è a conoscere della materia del fermo amministrativo dell’auto è per certo solo uno che si nasconde dietro a una ditta di facciata e di comodo, una scatola vuota che non si assumerà nessuna responsabilità in caso di problemi di usi impropri del vostro veicolo gravato da fermo.
Cercate sempre di avere gli estremi di denominazione fiscale di queste ditte, provate a chiamare i Vigili di quella dichiarata loro residenza per vedere se esiste davvero un soccorso stradale o demolitore o rivendita di ricambi usati, in quel luogo, vedrete le sorprese!

La nostra ditta fa ritiri seri e chiari, vi fornisce ancor prima del ritiro, tutti i dati di denominazione ditta e di documentazione che verrà fornita al momento del ritiro, nonché tutti gli articoli e normative che permettono alla nostra ditta di operare nel modo più corretto possibile. E soprattutto non siamo inferiori a nessun’altra valutazione che vi possono fare anche ditte che operano in modo approssimativo e con spese di gestione lontano dalle nostre. Contattateci e lo constaterete. Maurizio

Valutiamo gratis la tua autovettura compila questo modulo per il valore