Agenzia Entrate Riscossioni, cartella sollecito bollo auto come difendersi?

Al ricevimento di un sollecito da parte dell’Ufficio delle Entrate Riscossioni, riguardante il pagamento per dei bolli auto non pagati quali azioni si possono intraprendere? Una opposizione per bollo auto non dovuto, già eseguito (produrre ricevuta di versamento), o per calcolo errato. Ma difficile dall’essere accettato dato che vengono sempre ritenuti scaduti, dato che andrebbe fatto prima del ricevimento della cartella.

A chi presento opposizione a cartella Ufficio delle Entrate già ricevuta?
Per una cartella “pazza” già notificata inerente a bollo non pagato, l’unica strada per difendersi e avanzare formale richiesta di sospensione o di rettifica alla Commissione Tributaria Provinciale e non al Giudice di Pace come spesso si pensa sia competente.

Il popolo automobilistico digerisce male i tributi inerenti alla propria autovettura.
Le multe e i bolli auto vengono evasi con molta difficoltà dai proprietari dei veicoli immatricolati in Italia e vige l’assoluta ricerca di come fare a non pagarli, ciò fa poi scaturire l’attivazione dell’Ufficio delle Entrate Riscossioni (ex Equitalia), con le poco amate cartelle esattoriali, che si definiscono nel fermo auto.
Negli ultimi sei mesi tutti speravano che Equitalia chiudesse, vana speranza purtroppo.
Equitalia nelle sue sedi ha solo cancellato il nome, e ne ha messo uno nuovo “Ufficio delle Entrate Riscossioni” , ciò ha fatto in modo che non si è attivata nessun termine di prescrizione, di fatto e solo stato un avvicendamento  tra i due soggetti di riscossione.

Prescrizioni sui bolli auto non pagati, tanti numeri pochi dati di fatto sulle prescrizioni
La Legge imporrebbe all’esattore (Ufficio delle Entrate Riscossioni) la notifica al debitore entro due anni da quando l’Ufficio delle Entrate Riscossioni lo ha preso in gestione, dopo tale data sarebbe prescritto. Il problema è sapere con esattezza come sono registrate queste date, per farne riferimento alla richiesta di prescrizione.

Impugnazione di una cartella per bolli non pagati, quanto tempo vi è?
Per avere una validità, l’impugnazione motivata, va fatta entro 60 giorni, ugualmente la stessa diventa definitivamente non impugnabile. Un sollecito di pagamento ricevuto dopo e anni dalla cartella primaria di Equitalia rende nullo la richiesta del preteso. Nulla da li in poi si deve dare.

Se i tuoi bolli auto hanno raggiunto una somma non più accettabile, addirittura si sono trasformati in un preavviso, o fermo amministrativo già trascritto sull’auto, troppe incombenze? Troppa burocrazia? Poco tempo a disposizione, non sai come saltarci fuori? Eccoci! Noi possiamo fornirvi una rapida e onorevole valutazione sul vostro veicolo che ha questo tipo di problema. Ritiri veloci e disbrigo delle necessarie pratiche fatto da noi e a nostre spese. Provare non vi costa nulla!

Valutiamo gratis la tua autovettura compila questo modulo per il valore